Archivio della categoria: notizie

ABITUDINI PERICOLOSE 2

Ad El Quseir, guidare fra il tramonto e le 22 (10 p.m. per qui), richiede una particolare attenzione perchè le imprudenze del giorno si moltiplicano:
1- c’è sempre qualcuno (pedone, carretto, moto, bicicletta, o addirittura auto e autocarri) che viaggia “contromano”;
2- i mezzi motorizzati non usano le luci e quindi, soprattutto nelle zone più buie, è difficile vederli, da qualsiasi parte arrivino;
3- è normale fermarsi a chiacchierare anche in più di un paio, al centro della strada;
4- e del resto, dato i marciapiedi inesistenti o scomodi (stretti, alti, sconnessi, ecc.) i pedoni camminano in mezzo alla strada (e non è un modo di dire), e affiancati anche in 5 o 6;
5- i bambini scorrazzano in ogni senso su biciclette, ovviamente senza fanali, e senza indossare giubbini catarifrangenti;
6- tutti attraversano la strada correndo e senza guardare.

IMPRESSIONE

L’Egitto è una nazione islamica con un regime politico non proprio democratico. I luoghi comuni parlano di donna sottomessa all’uomo, e certamente sarà così in molte occasioni. Ma qui ad El Quseir ho visto donne capoufficio in aziende pubbliche come quella elettrica, donne che gestiscono un negozio per esempio di abbigliamento o tipo profumeria, donne che lavorano in banca…. E guardando gli studenti che escono dalle scuole locali dalle “elementari” alle “superiori”, la maggioranza sono senz’altro ragazze. Così penso che in futuro sarà più facile e più diffusa l’emancipazione femminile.

ABITUDINI 3

Forse nelle grandi città è diverso, ma qui ad El Quseir i negozi aprono “a piacere” ovviamente del proprietario/gestore. Anche il venerdì, giorno di festa per i mussulmani, solo gli uffici pubblici e le banche sono rigorosamente chiusi, mentre alimentari, negozi per ricariche telefoniche, di abbigliamento, ecc. sono aperti almeno per parte del giorno se non tutto. In cambio si può trovare il negozio chiuso nelle ore (quotidiane!) della preghiera, anche solo per 10 minuti.
E per i cattolici copti….? Quelli che lavorano di domenica hanno una funzione per loro il venerdì

ABITUDINI 2

In Egitto i pedoni sono veramente coraggiosi: nelle grandi città come il Cairo o Alessandria, attraversano la strada fermando il traffico con le mani e correndo fra le auto (gli egiziani automobilisti non sono molto rispettosi dei semafori); nelle cittadine, tipo El Quseir, non si curano del traffico e possono attraversare un incrocio in diagonale camminando con molta lentezza, incuranti delle auto che gli passano accanto.
Pare che la filosofia sia: siamo molti milioni e una persona in più o in meno non ha importanza……..